NLT

NLT senza anticipo: Come funziona?

generica-578374.660x368.jpg

Quando si sceglie una soluzione a rate o un noleggio a lungo termine, il problema dell’anticipo è uno dei più ostici da superare. Spesso vengono richieste somme importanti, che non rendono più conveniente né la prima né la seconda delle due soluzioni appena descritte.
Da qualche tempo però le migliori aziende del settore offrono noleggio a lungo termine senza anticipo, che ti permette di entrare in possesso dell’auto dei tuoi sogni anche se non hai denaro da anticipare o semplicemente non vuoi farlo.
Ma come funziona il noleggio a lungo termine senza anticipo? Ci sono degli svantaggi in una soluzione del genere? C’è bisogno di garanzie particolari?
Vediamolo insieme.

No, l’anticipo non è sempre necessario

Non è vero che è praticamente impossibile trovare un noleggio a lungo termine conveniente e senza anticipo. Siamo infatti davanti ad una soluzione che è sempre più comune e che non presenta problematiche particolari.
Tutti i migliori noleggiatori di auto a lungo termine offrono ormai questa possibilità e in genere lo fanno su tutta la gamma di auto che mettono a disposizione della clientela.
Ad ogni modo, quello che ci interessa nel breve e brevissimo periodo è che abbiamo questa possibilità e che offre condizioni in tutto e per tutto simili a quanto siamo abituati a vedere per i noleggi a lungo termine con anticipo.

Sì, la rata finisce per essere mediamente più alta

Quello che non possiamo aspettarci è però la beneficenza da parte di chi noleggia auto. Certamente il costo dell’anticipo sarà spalmato sulle rate incluse nel contratto, con un aumento considerevole delle stesse laddove dovessimo scegliere un contratto di breve durata e un aumento meno consistente per i contratti a 3 o 4 anni.
Sapevamo però di questo, nel senso che eravamo già dal principio disposti a spendere qualcosa in più a patto però di non dover sborsare nulla nell’immediato.
Si tratterà, in soldoni, di dilazionare il pagamento dell’anticipo e di incorporarlo nelle rate.

Le condizioni applicate sono identiche

Per il resto le condizioni che vengono applicate al noleggio a lungo termine senza anticipo sono pressoché identiche a quelle che vengono applicate invece per i noleggi a lungo termine con anticipo:

  • Assicurazione: è sempre inclusa nel prezzo, con le medesime garanzie accessorie come furto, incendio, eventi atmosferici, etc. Non dovrai rinunciare ad alcuna tutela soltanto per il fatto di non voler o poter pagare l’anticipo;

  • Formula all-inclusive: non dovrai essere tu a preoccuparti del pagamento del bollo, della manutenzione ordinaria e degli altri piccoli interventi;

  • Stesse condizioni anche per l’assistenza ulteriore: se la formula che avevi scelto con il noleggio con anticipo le prevedeva, avrai le stesse garanzie e servizi accessori anche noleggiando senza anticipo.

Oggi scegliere di pagare l’anticipo o di non farlo è una questione di mera pianificazione finanziaria

Oggi, dato che come abbiamo appena visto le condizioni sono le medesime, scegliere tra un noleggio a lungo termine con o senza anticipo è una questione di stretta pianificazione finanziaria. Da un lato abbiamo chi preferisce una rata più bassa (o non può permettersene una più alta) e preferisce versare l’anticipo e dall’altro invece c’è chi preferisce evitare una grossa spesa iniziale per poi avere rate più alte.
Per approfondimenti: Noleggio lungo termine economico: migliori offerte nlt auto low cost 2019


Fonte: IVG.it

Noleggio a lungo termine: l’alternativa all’acquisto dell’auto

Di Patrizia Del Pidio

Prendere in considerazione il noleggio a lungo termine invece dell’acquisto dell’auto in alcuni casi può convenire.

download.jpg

E’ arrivata l’ora di cambiare l’auto e come sempre iniziano le riflessioni se comprarla nuova o usata, i dubbi su quale modello scegliere e la consapevolezza che dovremo tenerla per diversi anni.  Molto spesso nel dubbio si evita di fare l’acquisto e ci si tiene l’auto vecchia con il rischio che, prima o poi, ci lasci a piedi. Tutto questo f si che l’economia dell’automobile sia bloccata e mantiene in servizio auto vecchie e poco sicure: secondo fonte ACI l’età media di un veicolo in Italia è di oltre 14 anni per le auto a benzina e di quasi 10 anni per quelle alimentate a Diesel.

Noleggio a lungo termine

Ma se invece di acquistare un’automobile si decidesse di noleggiarla? Significherebbe guidare un’auto senza però possederla evitando, quindi, il rischio delle inevitabili svalutazioni. La soluzione ideale in questo frangente potrebbe essere rappresentata dal noleggio a lungo termine che fino a qualche anno fa era riservato solo alle grandi aziende ma che nell’ultimo periodo sta aprendosi anche ai privati con contratti stilati sulle esigenze del cittadino che non ha vantaggi fiscali sul noleggio.

Con il noleggio a lungo termine pur usando l’automobile si evitano una serie di problemi e di spese prima fra tutti la svalutazione. Il noleggio, al momento rappresenta il 27.7% dell’intero mercato automobilistico italiano.

Con un contratto con pagamento a cadenza mensile si ha la possibilità di guidare un’auto senza esserne proprietari e senza sostenere tutte le altre spese di gestione e manutenzione del veicolo. I contratti di noleggio, infatti, di solito comprendono, oltre all’affitto del mezzo di trasporto anche  le seguenti spese:

  • assicurazione RC auto

  • assicurazione furto e incendio

  • bollo auto

  • gestione dei sinistri

  • manutenzione ordinaria e straordinaria del veicolo

  • cambio stagionale degli pneumatici

  • soccorso stradale.

Pagando, quindi, il canone mensile l’unica spesa che si deve affrontare per girare con l’auto è quella relativa ai carburanti.

ANIASA, associazione dei noleggiatori, afferma che “A parità di modello e di percorrenza, stimiamo una convenienza media del 15% rispetto alla proprietà, senza contare altri vantaggi, come non immobilizzare l’intero capitale per l’acquisto o il tempo risparmiato per la ‘burocrazia dell’auto’: bollo, assicurazione, manutenzione, eventuali multe o incidenti”.

In sostanza per l’acquisto di un auto di solito occorrono circa 15mila euro a cui aggiungere la gestione del veicolo per 36 mesi di circa 4mila euro. Sottraendo il valore dell’auto al momento di rivenderla (in media 6300 euro) la spesa totale per 36 mesi di possesso di un veicolo è di 12700 euro, ovvero 352 euro al mese.

Per il noleggio dello stesso modello di auto la spesa mensile sarebbe di 225 euro a cui aggiungere, in alcuni casi, anche l’anticipo che solitamente è di 2500 euro. Il costo totale per 36 mesi di utilizzo del veicolo è di 10.600 euro, con un costo mensile totale di 295 euro.


SD Noleggio a lungo termine: ecco la nuova frontiera per godersi una vettura senza pensieri

IMG_20190719_165205-300x191.jpg

Chieti. SD Noleggio a lungo termine è un’azienda che nasce nel 2011 da un’intuizione di Stefano D’Urbano, imprenditore teatino da oltre 20 anni, da sempre cultore delle auto, sostenitore della formula del noleggio quale nuovo concetto di utilizzo delle macchine sul mercato.    

Partendo da un’analisi della realtà automobilistica italiana e valutando le difficoltà oggettive legate all’acquisto e all’utilizzo delle macchine, D’Urbano mette in piedi una struttura che possa offrire ai suoi clienti un’idea diversa di fruizione dei veicoli.

Il progetto diventa concreto nel giro di pochi mesi: in questo lasso di tempo, anche i clienti sono pronti a comprendere gli effettivi vantaggi dell’utilizzo del veicolo rispetto al solo “abbaglio” della proprietà. 

E infatti, negli ultimi due anni, le persone che hanno scelto la soluzione del noleggio sono quasi raddoppiate. Oltre al risparmio rispetto all’acquisto di un’auto nuova e il leasing, il cliente avrà meno pensieri e responsabilità, in quanto la società noleggiatrice si occuperà di tutto, al costo di un unico canone mensile.

Tra i servizi offerti da SD Noleggio a lungo termine, è inclusa anche la possibilità di dare in permuta la propria auto usata.

SD Noleggio a lungo termine si trova a Chieti, piazzale Marconi n. 66 e il telefono è 380.684.70.20. Per informazioni, l’e-mail è info@sdnoleggioalungotermine.it.


Come funziona il noleggio a lungo termine?

di Marco Castelli

Scopriamo insieme come funziona il noleggio a lungo termine. Capiamo quali sono le sue fasi e cosa dice il contratto di noleggio, quali sono i vantaggi del noleggio e se il noleggio a lungo termine per privati conviene. Infine, quali sono le differenze tra noleggio e leasing?

Come funziona il Noleggio a lungo termine? Molto semplicemente, con NLT si intende l’affitto di un’auto per un periodo di tempo che varia da 1 a 3/4 anni, comprensivo di una serie di servizi accessori (come la manutenzione ordinaria e straordinaria, o le spese amministrative) forniti dalla società di noleggio in cambio di un canone mensile.

come-funziona-noleggio-lungo-termine.jpg

Quest’ultimo, naturalmente, varia a seconda del tipo di vettura, del modello e dei servizi inclusi nel contratto.

In questo articolo cercheremo di capire come funziona il noleggio lungo termine, quali sono i vantaggi dell’NLT e a chi conviene. Tutte domande tipiche di chi si affaccia per la prima volta a questa formula alternativa all’acquisto dell’auto.

Prima, però, occorre spiegare quali sono i passaggi che caratterizzano il prendere un’auto a noleggio a lungo termine.

 

NOLEGGIO LUNGO TERMINE, COME FUNZIONA?

Possiamo suddividere il noleggio a lungo termine in 3 diversi momenti. Tutte queste fasi sono accomunate da un dato di fatto: considerato che la proprietà dell’auto rimane in capo alla società di noleggio a lungo termine, l’utente viene sgravato dallo svolgimento di varie procedure, a fronte del pagamento costante di un canone mensile.

Leggi Anche: sfatiamo i falsi miti sul noleggio a lungo termine

Per questo motivo, la cosiddetta “customer experience” diventa un aspetto ancora più decisivo. Vediamo nel dettaglio quali sono le varie fasi del noleggio a lungo termine.

FASI DEL NOLEGGIO

Preconsegna e consegna del veicolo

Per il cliente del noleggio a lungo termine, in particolar modo le aziende che utilizzano la vettura per lavoro (professionisti, pmi, ma anche realtà più grandi), la fase che va dalla preconsegna alla consegna dell’auto è fondamentale.

Il primo step, quello che vede il cliente in attesa del veicolo ordinato, in molti casi è addirittura decisivo in termini di customer satisfaction. Non a caso, le società di noleggio a lungo termine sono chiamate a lavorare sempre di più sulla fase di “pre-leasing”.

consegna-auto-noleggio.jpg

Questo significa, nel caso in cui non sia disponibile un’auto in pronta consegna, assegnare al cliente, nel frattempo, un’altra vettura (che possiamo chiamare, già in questo caso, sostitutiva) per consentirne la pre-assegnazione al driver.

 

Nel caso del privato e della piccola azienda, la preconsegna significa anche “preparare” il cliente sul noleggio dell’auto, con una consulenza puntuale su cos’è il prodotto e quali sono le sue caratteristiche.

Per quanto riguarda, invece, la consegna, ci sono due punti fondamentali, che ormai costituiscono vantaggi assodati del noleggio a lungo termine: la permuta dell’usato, opzione che oramai viene offerta quasi di default ai privati delle principali società di noleggio, e la consegna dell’auto a noleggio domicilio (o dove vuole il cliente), molto comoda in ottica di non far perdere tempo prezioso all’utente.

Contratto di noleggio

Il secondo step è il più articolato ed è quello che riguarda il contratto di noleggio a lungo termine, che può durare da un anno a tre/quattro anni. Per durate inferiori, si parla di noleggio a medio termine, un trend sempre più percorso da aziende e clienti.

Approfondisci: perché si sta andando verso un noleggio senza termine?

Nel contratto sono racchiusi tutti i vantaggi del noleggio: ovvero la gestione delle pratiche amministrative (multebollo dell’autoassicurazione dell’auto ecc.), che è svolta dalla società di renting, e, soprattutto, i servizi sul territorio, che stanno alla base di questa fase. 

contratto-noleggio-lungo-termine.jpg

Una caratteristica peculiare del Nlt, infatti, riguarda proprio la manutenzione dell’auto, che viene effettuata nelle officine convenzionate della società di noleggio. Il driver deve solo preoccuparsi di segnalare il guasto e portare la vettura in officina.

Leggi Anche: qual è la formula migliore per la manutenzione dell’auto aziendale?

Dopodiché inizia il processo di authority e la fase di riparazione vera e propria, gestita in toto dal noleggiatore. I tempi di riconsegna dell’auto, ovviamente, sono la discriminante fondamentale della qualità del servizio che, comunque, nella maggior parte dei casi prevede la consegna, nel frattempo, di un’auto sostitutiva.

Tutto l’arco contrattuale, occorre precisarlo, comporta una relazione costante con il “Servizio Clienti”. 

Anche la fase di gestione dei sinistri, che oggi viene ormai gestita on-line, costituisce un touchpoint fondamentale tra cliente e fornitore.

 

Fine Noleggio

Il terzo step che caratterizza il noleggio auto a lungo termine è la cosiddetta fase di fine renting, ovvero il momento in cui si arriva al termine del contratto di noleggio.

Si tratta di una fase molto delicata, in quanto ci possono essere in ballo eventuali penali legate agli extrachilometraggi o alla chiusura anticipata del contratto.

fine-noleggio-lungo-termine-cosa-succede.jpg

In questo senso, le società di noleggio, specie per quanto riguarda il noleggio ai privati, stanno elaborando formule sempre più flessibili, che offrono la possibilità di cambiare vettura, oppure di concludere l’accordo in anticipo dopo un certo lasso temporale senza alcuna penale.

La fase di fine noleggio, infatti, è decisiva in termini di fidelizzazione del cliente retail, per il quale questo aggravio di costi costituisce una problematica da non sottovalutare.

Approfondisci: come i privati stanno cambiando il noleggio

Un altro punto fondamentale che contraddistingue questo step è l’opzione di acquisto del veicolo da parte del driver che non è prevista legalmente, ma in genere viene comunque proposta dal noleggiatore a poche settimane dal termine del contratto. Se l’utilizzatore è interessato, l’auto che guida può diventare sua a un prezzo conveniente.

Questo tipo di opzione è molto simile a quella esercitata dagli erogatori di servizi di leasing auto, un’altra formula molto interessante e potenzialmente conveniente.

In caso, invece, il cliente non sia interessato, ma la formula lo ha soddisfatto, può cercare un’altra auto a noleggio.

Dopo aver capito come funziona il noleggio a lungo termine dal punto di vista delle tempistiche e degli adempimenti, rispondiamo ad alcune delle domande più diffuse sul renting.

NOLEGGIO A LUNGO TERMINE SENZA ANTICIPO

Come detto in precedenza, oltre al canone mensile il noleggio a lungo termine spesso prevede il versamento di un anticipo alla firma del contratto. Questo è un elemento da considerare quando si cerca di capire se il noleggio a lungo termine conviene o meno.

noleggio-lungo-termine-senza-anticipo.jpg

Nel caso in cui la prospettiva spaventi o allontani dall’idea di sottoscrivere una formula contrattuale di questo tipo, occorre sottolineare come le società di renting offrano anche soluzioni di noleggio a lungo termine senza anticipo, ovviamente con un canone leggermente superiore.

Noleggio lungo termine a chilometraggio illimitato

Ovviamente, lo stesso discorso vale se si dovesse optare per un contratto che preveda un noleggio lungo termine km illimitati. Generalmente, sui preventivi di noleggio sono riportati i Km annui massimi che si possono percorrere per contratto. A volte, però, capita che per esigenze di lavoro o personali si “macinino” più Chilometri di quelli concessi, che normalmente variano tra i 20.000 e i 50.000 all’anno.

noleggio-lungo-termine-km-illimitati.jpg

Riassumendo, è possibile avere un contrattto di noleggio a lungo termine senza anticipo km illimitati? Sì, ma pagando di più mensilmente.

IL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE CONVIENE?

Questa è la domanda fondamentale. Il noleggio a lungo termine conviene? Come in tutte le cose, la risposta dipende da diversi fattori. Storicamente, questa formula è stata molto apprezzata dalle aziende, dalle partite IVA e dai liberi professionisti, i quali con il noleggio a lungo termine sfruttano vantaggi fiscali non indifferenti.

noleggio-lungo-termine-conviene.jpg

Negli ultimi anni, però, le aziende che si occupano del Renting stanno rivolgendo la loro attenzione anche al noleggio a lungo termine per privati.

Il noleggio ai Privati conviene?

Noleggiare auto ai privati è diverso rispetto a quanto accade nei confronti delle aziende. Per capire se il noleggio auto a lungo termine per privati conviene, occorrerebbe avere in mano un preventivo di noleggio completo, in modo tale da poter confrontare tutte le spese richieste con l’effettivo costo di gestione annuale di una vettura di proprietà.

Ai fini del confronto, vanno considerati questi aspetti:

  • Valore residuo dell’auto

  • Costo di Assicurazione e Bollo Auto

  • Manutenzione (imprevisti compresi)

  • Chilometraggio.

Una volta che abbiamo in mano tutti questi dati, si può procedere con il calcolare se il noleggio a lungo termine privati conviene.

Approfondisci: la formula per scoprire se il noleggio per privati conviene

DIFFERENZA TRA LEASING E NOLEGGIO

A volte capita di fare confusione tra leasing auto e noleggio a lungo termine. Le due formule finanziarie, seppur tendano ad assomigliarsi sempre più, presentano ancora peculiarità che le differenziano sostanzialmente.


differenze-leasing-auto-noleggio-lungo-termine.jpg

Ecco alcune delle differenze tra leasing auto e noleggio a lungo termine:

  • Il leasing può essere erogato solo da banche o intermediari finanziari iscritti in appositi albi; il noleggio da soggetti commerciali

  • Il leasing è una sorta di finanziamento, mentre il noleggio si avvicina in tutto e per tutto ad un affitto

  • Nel leasing auto la manutenzione è a carico dell’utilizzatore, mentre nel noleggio (come abbiamo ripetuto in precedenza) questi costi sono assunti dal locatore

  • Al termine del contratto, nel leasing decidi se acquistare, rinnovare o restituire; nel noleggio, in teoria, non c’è opzione di acquisto (anche se i contorni si stanno sfumando).

Leggi Anche: tutte le differenze tra leasing e noleggio auto

INDICE DEI CONTENUTI


Mercato del noleggio sempre in crescita in USA e Canada

di Oliviero Cresta

Le ultime previsioni quinquennali della American Rental Association (ARA) stimano che i ricavi da noleggio di attrezzature e per eventi nel Nord America supereranno nel complesso i 61,5 miliardi di dollari nel 2019, di cui 55,8 miliardi negli Stati Uniti e 5,7 in Canada. Il tasso di crescita stimato rispetto al 2018 è del 5,3%.

Alcuni-anni-di-crescita-per-il-mercato-del-noleggio-USA-e1455180673525.jpg

L’Associazione prevede inoltre una crescita costante su valori simili per ciascuno degli anni successivi. Il mercato del noleggio in Nord America dovrebbe quindi raggiungere un valore di quasi 70,9 miliardi di dollari entro il 2022.

I dati attuali, che sono aggiornati trimestralmente, prevedono una crescita leggermente inferiore rispetto a quanto previsto a ottobre, a causa di diversi fattori che hanno leggermente rallentato le previsioni di crescita dell’economia statunitense.

Resta tuttavia una previsione di forte crescita per il mercato del noleggio, che continua ad espandersi più rapidamente dell’economia globale.

La situazione negli USA…

Negli Stati Uniti si prevede che i ricavi per noleggio di attrezzature e per eventi cresceranno di un altro 4,8% nel 2020, del 5% nel 2021 e del 4,8% nel 2022: il mercato arriverà quindi a valere 64,4 miliardi di dollari tra 4 anni.

Il tasso di penetrazione del noleggio, ossia la percentuale di macchine da costruzione in uso negli Stati Uniti di proprietà delle società di noleggio, è salito al 53,5% nel 2018, rispetto al 53,0% del 2017.

Da segnalare inoltre il fatto che, nonostante queste performance assolutamente positive, secondo l’ARA gli operatori di noleggio hanno mantenuto una certa disciplina nell’acquisto di nuove macchine da inserire in flotta. L’effetto di tale prudenza nella gestione dei parchi macchine è che piccole fluttuazioni nel ciclo economico non dovrebbero avere effetti particolarmente negativi sulle aziende.

Dal punto di vista macroeconomico, la crescita del prodotto interno lordo (PIL) negli Stati Uniti dovrebbe essere del 2,5% in 2019, in leggero rallentamento rispetto al 2,9% nel 2018, con una conseguente lieve attenuazione delle prospettive di crescita a breve termine.

IHS Markit, la società che cura le analisi per l’Associazione dei noleggiatori americani, ha abbassato leggermente le sue stime sulla crescita del PIL nordamericano per il 2019 e il 2020. Lo scenario più probabile tuttavia non è un drammatico declino dell’economia, ma più che altro l’effetto negativo che la politica commerciale USA sta avendo in particolare nel settore manifatturiero. A ciò si aggiunge che lo stimolo dei tagli fiscali attuati dall’amministrazione Trump sta svanendo sia per i consumatori che le imprese.

Anche l’economia globale, con poche eccezioni, continua a rallentare. Tuttavia, il mercato del lavoro USA resta in buona salute e il sentiment delle imprese, pur in leggera flessione, resta positivo.

…e quella in Canada

In Canada, i ricavi da noleggio dovrebbero crescere del 4,6% nel 2019 arrivando a un totale di circa 5,7 miliardi di dollari, e poi continuare ad aumentare del 5,8% nel 2020, del 4,8% nel 2021 e del 2,8% nel 2022, arrivando a quasi 6,5 miliardi di dollari.


Fonte: RentalBlog